Comune di Guspini

Comune di Guspini

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Varato il Decreto "Cura Italia"

Il Presidente del Consiglio Conte con bandiere Europa e Italia

16 marzo 2020

Il consiglio dei ministri ha varato oggi il decreto "cura-Italia" che contiene le misure economiche per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Sono previsti aiuti per medici, lavoratori, famiglie e imprese, un'iniezione di sostegno all'economia da circa 25 miliardi e finanziamenti mobilitati per 350 miliardi.

"Questa è una manovra economica poderosa, non possiamo combattere un'alluvione con gli stracci e i secchi. Ma abbiamo costruito una vera e propria diga protettiva per famiglie, imprese e lavoratori e vogliamo che l'Europa ci segua" ha detto il Presidente del Consiglio durante la conferenza stampa.

Conte ha annunciato  inoltre futuri interventi per risollevare l'economia, dalle sue parole appare chiara la consapevolezza che questo decreto non basteràe sarà necessario essere presenti anche in futuro.

"Dovremo ricostruire il tessuto economico e sociale che uscirà fortemente intaccato da questa emergenza e lo faremo con un piano di ingenti investimenti e con una rapidità che il nostro Paese non ha mai conosciuto prima" Ha concluso il Premier

nei documenti disponibili la sintesi dei provvedimenti contenuti nel decreto.


DOCUMENTI DISPONIBILI

Sintesi del Decreto "Cura-Italia"

Su Cuntzillu de is Ministrus at pregonau oi su decretu “Cura Itàlia” chi torrat a portai is provedimentus económicus po fai fronti a s’apretu Corona Virus. Funt prevídius agiudus po is dotoris, trabballadoris, famíllias e impresas, un’agiudu a s’economia de prus o mancu 25 miliardus e finantziamentus mobbilitaus po circa 350 miliardus.

“ Custa est una manovra económica forti meda, non podeus cumbati un’unda cun tzàpulus e cracidas. Ma eus costruiu una diga protetiva po famíllias, impresas e trabballadoris e boleus chi s’Europa si sigat” at nau su Presidenti de su Cuntzillu in una cuferéntzia po is giornalis.

Conte in prus at annuntziau interventus benidoris po ndi torrai a pesai s’economia, de is fueddus cosa sua aparit crara sa cusciéntzia chi custu decretu non bastat e at a tocai a essi presentis puru in su benidori”depeus torrai a cotruiri s’arretza económica e sotziali chi ndi bessit tacada meda de custu apretu e dd’eus a fai programmendi investimentus de importu mannu e cun una lestresa chi su Paisu non at mai biu” at acabbau su “premier”.
 

Altre notizie - Archivio

Comune di Guspini - Via Don Minzoni 10 - 09036 Guspini (SU) | protocollo@pec.comune.guspini.su.it | p.iva 00493110928 | Credits | Privacy | ConsulMedia 2009 |