Comune di Guspini

Comune di Guspini

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Nuova Ordinanza del Ministero della Salute

Il Presidente del Consiglio Conte con bandiere Europa e Italia

20 marzo 2020

Il ministero della Salute ha emanato una ordinanza che impone ulteriori restrizioni allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19:

a) è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;

b) non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;

c) sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consiunarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;

d) nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

Le misure presenti nella nuova ordinanza emessa dal governo si sommano alle precedenti prescrizioni e sono valide dal 21 marzo al 25 marzo, quando scade il dpcm che aveva imposto la stretta a tutti gli spostamenti e la chiusura di bar e negozi.


DOCUMENTI DISPONIBILI 

ordinanza

Su Ministeru de sa Saludi at pregonau un’ordinàntzia chi imponit àteras limitatzionis a su scopu de cuntrastai e limitai sa spartzinadura de su virus COVID – 19:
a) Est pruibbiu s’intrada a is parcus, a is villas, a is zonas de giogu e a is giardinus púbricus;
b) Non si podit giogai o fai atividadis de recreu a s’abertu; si podint ancoras fai atividadis físicas a solus acanta de sa própiu domu e arrespetendi sa distàntzia de seguresa de assumancu unu metru de is àteras personas;
c) Funt serradas is atividadis de aporridura de cosa de papai e de cosa de bufai, chi s’agatant in is statzionis de is trenus e de is lagus e in is àreas de servítziu e rifornimentu carburanti, cun esclusioni de cussas in is autostradas, chi podint bendi scéti prodotus de asportu de papai aforas de is localis; abarrant abertus cussas in is spidalis e in is arioportus, cun óbrigu de assegurai in dónnia casu s’arrespetu de sa distàntzia de seguresa de assumancu unu metru intra de is personas;
d) In is dís de festa e in cussas ainnantis o apustis est proibbiu a si trentziri in domus diferentis de sa printzipali, inclúdias is segundas domus umperadas po vacàntzia.
Is dispositzionis de s’ordinàntzia noba pregonada de su Guvernu si aciungint a is dispositzionis pretzedentis e funt bàlidas de su 21 de Martzu fintzas a su 25 de Martzu, candu scadit su DPCM chi at impostu sa limitatzioni a totus is trentziduras e sa serrada de tzilleris e butegas.
 

Altre notizie - Archivio

Comune di Guspini - Via Don Minzoni 10 - 09036 Guspini (SU) | protocollo@pec.comune.guspini.su.it | p.iva 00493110928 | Credits | Privacy | ConsulMedia 2009 |