Comune di Guspini

Comune di Guspini

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Nuovo Coronavirus - Ordinanza RAS n.17 del 04 aprile 2020

APPROFONDIMENTI

Solinas

6 aprile 2020

È stata firmata dal presidente della Regione Solinas una nuova Ordinanza (n.17 del 04 aprile 2020) che conferma ed amplia le recenti disposizioni in relazione alle misure di contrasto e contenimento del contagio da Corona virus. L'Ordinanza prende atto degli ultimi provvedimenti emanati dal governo centrale entrando nel dettaglio delle singole voci. Tra le note più salienti che avranno validità fino al 13 aprile (salvo proroghe) troviamo:

  • La chiusura totale di parchi e giardini pubblici o aperti al pubblico o analoghi ambiti che si prestino all’intrattenimento di persone per attività motoria di qualsiasi natura, siti nel territorio regionale.
  • L'imposizione che l’uso della bicicletta, anche a pedalata assistita, o di analogo altro mezzo di locomozione e lo spostamento a piedi, nei centri urbani e in aree extraurbane dell’intero territorio regionale, siano soggetti alle limitazioni già previste per gli spostamenti dai Decreti del Presidente le Consiglio dell'8 marzo e seguenti.
  • La sospensione dell'apertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e di rifornimento carburante.
  • Il divieto di aperture, fatte salve le farmacie e le parafarmacie, nella giornata di domenica degli esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari compresi gli esercizi minori interni ai centri commerciali, ferme restando le altre restrizioni.
  • La possibilità anche nelle giornate festive dei servizi di consegna a domicilio purché gli operatori siano dotati degli idonei Dispositivi di Protezione Individuale e, se non corrieri specializzati, siano autorizzati espressamente dal fornitore.
  • La limitazione ad una sola volta al giorno, e ad un solo componente del nucleo familiare, delle uscite dalla propria abitazione per gli acquisti essenziali, ad eccezione di quelle per i farmaci. Per l’espletamento delle esigenze fisiologiche degli animali d’affezione sono consentiti gli spostamenti strettamente necessari ed esclusivamente entro i 200 metri dalla propria residenza o dimora.
  • La limitazione ad una sola volta al giorno e ad un solo componente del nucleo familiare per le uscite relative alla conduzione hobbistica di poderi, orti, vigneti e ortofrutticole in genere, finalizzati al sostentamento familiare.
  • La possibilità di spostamento in prossimità della propria abitazione delle persone affette da gravi patologie che, per certificazione medica, richiedano la necessità di uscire almeno una volta al giorno, se prevista da un piano terapeutico, e comunque nel rispetto della distanza di un metro.
  • L'obbligo per i  Comuni, qualora non ancora disposto, di provvedere alla sanificazione delle strade dei centri abitati e degli edifici pubblici del proprio territorio, con particolare riguardo alle strade prospicienti ospedali, ambulatori, centri commerciali, mercati ed ipermercati, punti vendita di generi alimentari, farmacie, parafarmacie, banche ed uffici pubblici.
  • La regolamentazione dell'accesso ai passeggeri nella misura massima del 40% dei posti omologati e, comunque, garantendo il rispetto della distanza minima di un metro tra gli stessi, relativa ai mezzi del trasporto pubblico locale. Sono fatti salvi i casi di urgenza o forza maggiore per i traghetti di collegamento con le Isole di San Pietro, La Maddalena e l'Asinara comunque nel rispetto delle misure di distanziamento personale in vigore. Lo spazio riservato ai conducenti dei mezzi deve essere opportunamente delimitato per prevenire contatti con i passeggeri e rischi di contagio.
  • Il divieto di utilizzo di apparecchi di intrattenimento e gioco presso i tabacchini.
  • L'istituzione, presso la Presidenza della Regione, di una linea telefonica dedicata ad uso esclusivo e personale dei Sindaci dell’Isola per le comunicazioni relative alla gestione dell’emergenza in corso. 
  • Il divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. 

L'Ordinanza ha validità fino al 13 aprile, salvo proroga esplicita. Per informazioni più dettagliate ed esaustive si rimanda all'Ordinanza integrale.

 

 DOCUMENTI DISPONIBILI

Ordinanza n.17 del 04 aprile 2020 

Ordinanza n.11 del 24 marzo 2020

Su Presidenti de sa Regioni, Solinas, at firmau s’Ordinàntzia n. 17 de su 24 de Martzu 2020 chi cunfirmat e ammanniat is dispositzionis retzentis po su chi riguardat is mesuras de cuntrastu e cuntenimentu de su cuntàgiu de Corona Virus.
S’ordinàntzia pigat atu de is úrtimus provedimentus pregonaus de su Guvernu brintrendi in su minudu de dónnia dispositzionis
Intra de is prus importantis chi ballint fintzas a su 13 de Abrili (si non ddoi at àteras pròrogas) agataus:
S'ordinàntzia movit de is úrtimus provedimentus pregonaus de su guvernu tzentrali brintendi in su particulari de dónnia boxi. Intra de is prus importantis chi ballint fintzas a su 3 de Abrili ( si no ddoi at pròrogas) agataus:
• Serrada cumpleta de parcus e giardinus púbricus o abertus a su púbricu o logus símbillis chi funt deputaus po fai atividadi física de calisisiat genia, chi s'agatant in su territóriu regionali.
• S'óbrigu chi s'umperu de sa bitzicreta, a pedalada agiudada puru, o de àterus mezus de movimentu símbillis e su spostamentu a pei, in e a foras de is tzentrus urbanus de totu su territóriu regionali, siant sugetus a is limitatzionis giai prevídias po is trentziduras de is Decretus de su Presidenti de su Cuntzillu de su 8 de Martzu e avatantis.
• Sa suspensioni de s'abertura de is esertzítzius de aporridura de cosa de papai e de bufai postus in is àreas de servítziu e de rifornimentu carburanti.
• Sa proibbidura de aberri su domígu, a parti is potecarias e is parapotecarias, po is butegas de calisiasiat mannària po sa béndita de cosa de papai inclúdias is butegas piticas aintru de is tzentrus cummertzilais, abarrendi cunfirmadas is àteras limitatzionis.
Sa possibbilidadi in dís festivas de is servítzius de intregadura a domu si is operadoris tenint is dispositivus idoneus de amparu e, si non funt currieris spetzializaus, ddus depit autorizai manera crara su fornidori.
• Sa limitatzioni a una borta a sa dí e a unu cumponenti scéti de sa famíllia, de is bessidas de domu po is còmporas essentzialis, a parti cussas po comporai is mexinas. Po portai is animalis a fai is abbisóngius funt permítias is trentzidura aintru de is 200 metrus de sa domu.
• Sa limitatzioni a una borta a sa dí e a unu cumponenti scéti de sa famíllia de is bessidas po andai a atendi ortus, giardinus, bíngias, e aici sighendi, chi serbint po su sustentamentu familiari e po ddis praticai is mexinas e ddis fai is operatzionis chi non si podint prorogai.
• Sa possibbilidadi de si trentziri acanta de domu po is personas chi tenint patologias gravis chi, cun tzertificau médicu, tenint abbisóngiu de bessiri assumancu una borta a sa dí ma sémpiri arrespetendi is distàntzias de seguresa.
• S'óbrigu po is Comunus, si non est stétiu giai dispostu, de providiri a fa sa disinfetatzioni de is bias de is tzentrus abbitaus e de is is fàbricus púbricus de su territóriu cosa insoru, cun atentzioni particulari a is bias ananti de spidalis, ambulatórius, tzentrus cummertzialis, mercaus e ipermercaus, butegas de generis alimentaris, potecarias, parapotecarias, bancas e ufítzius púbricus.
• Sa regulamentatzioni de s'intrada a is passegeris in sa mesura màssima de su 40% de is postus e, cumentisisiat garantendi s'arrespetu de sa distàntzia mínima de assumancu unu metru intra de custus relativa a is mezus de trasportu púbricu locali. Funt fatus sarvus is casus de apretu o fortza magiori po is traghetus de collegamentu cun is Ísulas de Santu Perdu (Uisa de San Pe') Sa Maddalena e s'Asinara cumentisisiat in s'arrespetu de is mesuras de distantziamentu personali in vigéntzia. Su logu riservau a is cundusidoris de is mezus depit ésssiri marcau in manera oportuna po evitai cuntatus cun is passegeris e is arriscus de cuntàgiu.
• Sa proibbidura de umperai is machinetas in is stangus.
• S'istitutzioni, in sa Presidéntzia de sa Regioni, de una línia telefónica riservada scéti a is Síndigus de s'Ísula po is comunicatzionis relativas a sa gestioni de s'apretu in cursu.
• Sa proibbidura a totus is personas de si cambiai o de si trentziri, cun mezus de trasportus púbricus o privaus, in comunus diferentis de cussu innui si agatant, si non po esigéntzias cumprovadas de trabballu, de apretu o po motivus de saludi.
• S'Ordinàntzia ballit fintzas a su 3 de Abrili, sarvu pròroga crara.

S’ordinàntzia balit fintza a su13 de Abrili si non ddoi at pròroga crara.
Po sceras prus minudas si torrat a mandai a s’ordinàntzia integrali.
 

 

Altre notizie - Archivio

Comune di Guspini - Via Don Minzoni 10 - 09036 Guspini (SU) | protocollo@pec.comune.guspini.su.it | p.iva 00493110928 | Credits | Privacy | ConsulMedia 2009 |