Comune di Guspini

Comune di Guspini

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Comunicato del Sindaco

Sindaco Giuseppe De Fanti

9 maggio 2020

COMUNICATO DEL SINDACO

È con grande rammarico che mi trovo costretto a non poter firmare l’Ordinanza che avevamo predisposto già dal 4 maggio per la riapertura anticipata di alcune attività di commercio e di servizi alla persona e di rinviarlo, per i seguenti motivi:

La riapertura non è consentita dal Decreto del Governo del 26 aprile ma è stata invece permessa dall’Ordinanza Regionale del 2 maggio a condizione che l’indice di trasmissibilità del virus, che dovrebbe essere comunicato giornalmente a partire dal 8 maggio, per il nostro comune sia inferiore a 0,5. Nella giornata di ieri abbiamo appreso che invece tale indice non era calcolabile e per Guspini, come per quasi tutti i comuni sardi, risultava NC cioè non calcolabile.

In questo modo è venuta a cadere l’unica ancora normativa a supporto di una Ordinanza Sindacale che già violava una norma dello stato. Abbiamo atteso tutta la giornata, così come aveva garantito la Regione, una circolare di chiarimenti che ci consentisse di uscire dall’incertezza ma non abbiamo ricevuto nulla.

A tal punto la decisione che ho assunto è una scelta frutto del confronto con le autorità del Governo presso la Prefettura, con l’Associazione dei Comuni Sardi e con tantissimi Sindaci sardi e in particolare con quelli del territorio. Non è una assunzione solitaria ma come potrete constatare dalla stampa e dai comunicati diramati dalle diverse amministrazioni la stragrande maggioranza dei comuni sardi ha deciso di rinviare la decisione al momento in cui ci sarà un quadro più chiaro.

E’ una scelta stata una scelta travagliata ma, così come tutte le azioni che abbiamo intrapreso in questa lunga crisi, ha prevalso la consapevolezza che le possibili conseguenze anche per gli esercenti potevano essere gravi.
Gli adempimenti in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro che le attività devono porre in essere, non sono state ancora ufficializzate e il quadro normativo attuale è assolutamente incerto.

Assieme a tanti altri colleghi del territorio ho voluto caricarmi la responsabilità di questa decisione per tutelare sotto il profilo penale, civile e patrimoniale gli esercenti, che rappresentano la categoria maggiormente soggetta a ricadute negative e che, non disponendo ancora di protocolli approvati dall’INAIL e dei conseguenti DVR adeguati, avrebbero potuto essere pesantemente sanzionati con i controlli che scatterebbero da lunedì. Oltre tutto, permettendo loro di aprire, creeremo il rischio di dover poi imporre una nuova chiusura di fronte ad ulteriori disposizioni così come è avvenuto già oggi in alcune parti d’Italia.

Sono perfettamente consapevole che la scelta di non permettere un’apertura anticipata degli esercizi commerciali e dei servizi di cura alla persona sia impopolare, ma è il momento di assumere decisioni per il bene della collettività, per il diritto al lavoro, alla salute ed alla sicurezza di tutti i cittadini e soprattutto per permettere una piena ripartenza con regole certe e con protocolli chiari.

Restiamo attenti ad ogni sviluppo e già da lunedì, se ci fossero offerte le regole e gli indirizzi in modo chiaro, saremmo in grado in breve tempo di  disporre le aperture, per poter cominciare a offrire la possibilità di una ripartenza alle attività economiche già provate da grandi difficoltà.

Il Sindaco
Giuseppe De Fanti

 

Altre notizie - Archivio

Comune di Guspini - Via Don Minzoni 10 - 09036 Guspini (SU) | protocollo@pec.comune.guspini.su.it | p.iva 00493110928 | Credits | Privacy | ConsulMedia 2009 |