Comune di Guspini

Comune di Guspini

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Comunicato del Sindaco

Sindaco Giuseppe De Fanti

19 maggio 2020

MESSAGGIO DEL SINDACO

Dal 18 maggio è iniziato finalmente il percorso per un completo ritorno alla normalità. I danni economici e sociali provocati dal lunghissimo blocco, che per molti versi è mantenuto, potranno essere assorbiti gradualmente. Nessuno si illude che sarà un percorso facile ma abbiamo tutti il dovere di percorrerlo con il massimo impegno e la massima responsabilità.

La Sardegna ha avuto conseguenze sanitarie molto limitate, grazie alle caratteristiche geografici alla bassa densità di popolazione e all’isolamento dall’esterno che è stato pressoché totale. La nostra comunità è stata toccata dal virus con un nostro concittadino scomparso e con gli altri contagiati perfettamente guariti da oltre dieci giorni.

Dal punto di vista economico il danno è stato sicuramente maggiore ed in questa prima fase di ripresa i sardi dovranno fare conto prevalentemente sul mercato interno.

Invito tutti a non rilassarsi eccessivamente dal punto di vista delle precauzioni soprattutto durante prossima riapertura dei confini regionali e nazionali ed essere attrezzati e abituati a comportamenti virtuosi che contribuiranno a mantenere sotto controllo la situazione, in vista di una sempre possibile ripartenza dell’epidemia.

Conseguentemente alle ultime disposizioni di Legge (DL 33/2020, DPCM del 17/05/2020 e Ordinanza regionale n. 23) anche il Comune di Guspini sta predisponendo già per domani le Ordinanze per il riavvio e l’ampliamento dei servizi pubblici e delle attività economiche.

Sempre in linea con il principio di gradualità che viene richiamato a tutti i livelli da questo sabato riapriremo a tutte le categorie merceologiche il mercato rionale di Piazza Oristano sia il sabato che il lunedì.
Ripristiniamo tutti gli orari, che avevamo limitato, per le attività economiche dai generi di monopolio, negozi, bar e ristoranti.

La fruizione pubblica del cimitero comunale ha ripreso il normale orario e considerato che comunque in queste prime settimane vi è stata una fruizione disciplinata e senza assembramenti, presto disporrò il libero accesso senza contingentamento.

Per l’ecocentro ampliamo ulteriormente i giorni di pubblico e consentiamo l’accesso contemporaneo di più utenti, confidando sempre sul senso di responsabilità che hanno dimostrato finora i cittadini.

 

SOSTEGNO AL TESSUTO PRODUTTIVO

In data odierna abbiamo deliberato nella riunione di Giunta il Bilancio consuntivo 2019, portandoci concretamente molto avanti, e quindi saremo in grado entro il mese di giugno di poter quantificare e definire tutte le agevolazioni che sarà possibile mettere in campo in favore del tessuto economico locale per le quali abbiamo già assunto pubblicamente l’impegno.

Nell’immediato, non appena il Governo pubblicherà il cosiddetto “Decreto Rilancio”, saremo in grado di attuare alcune misure già annunciate che ci consentiranno di cominciare a dare alcune risposte.
In particolare la concessione con procedure semplificate di spazi all’aperto a bar e ristoranti. I nostri Uffici hanno pronto tutto e in larga parte si è già dialogato con diverse realtà locali per accelerare i tempi di attuazione. Si vuole consentire a tutti coloro che a causa delle restrizioni di legge non possono accogliere tutti i clienti ospitati in precedenza di recuperare all’esterno i tavoli e i posti a sedere.


SOSTEGNI ECONOMICI ALLE FAMIGLIE

Nonostante le difficoltà interpretative e applicative per le misure di sostegno alle famiglie, si è messa a regime l’erogazione dei appositi fondi. Quasi 400 famiglie hanno già ricevuto la prima rata ed entro il mese verrà pagata anche la seconda in modo da alleviare qualche ritardo.
Le procedure sono ancora aperte e vi è solo un numero limitatissimo di pratiche da correggere o integrare che gli uffici stanno evadendo definitivamente, quindi chiunque abbia diritto, visto che i criteri sono oggettivi e non discrezionali, avrà piena soddisfazione in questi giorni.

Si sta sempre riuscendo anche a sostenere con gli altri canali del servizio sociale e del volontariato tutte le situazioni di difficoltà in modo che nessuno resti indietro rispetto ai diritti fondamentali.

Proprio in quest’ottica con la collaborazione delle scuole sono state individuate oltre 50 famiglie i cui ragazzi hanno bisogno di poter fruire della didattica a distanza al pari di tutti, e alle stesse verrà erogato un apposito buono per l’acquisto di una connessione internet con sei mesi di abbonamento che quindi copra anche la prima parte del prossimo anno scolastico.
La maggior parte delle spesa è coperta con le donazioni ricevute sul conto corrente istituito appositamente per la fase emergenziale.

 

INIZIATIVE IN PROSPETTIVA

Dopo la riapertura delle attività produttive giunge il momento di pensare anche alle prospettive immediate dello sport, della cultura e del turismo.
Mantenendosi la attuale situazione epidemiologica nulla osta ad una ripresa della fruizione dei siti culturali, della biblioteca, degli archivi, degli impianti sportivi e anche delle attività dei circoli privati.
Questo fine settimana disporremo le specifiche ordinanze dopo aver preventivamente sentito i funzionari comunali e i vari soggetti interessati.

E’ evidente che molte attività cessano storicamente le proprie attività in questo periodo ma molte altre le proseguono e anzi le intensificano. Come per tutte le altre iniziative ci guiderà il principio della gradualità e della prudenza.

Con alcune società sportive, al di là del completamento o meno dei campionati e delle competizioni, abbiamo già concordato la necessità di riempire l’estate anche di manifestazioni sportive soprattutto giovanili.

Ci preme tuttavia prioritariamente già dalle prossime settimane, assieme alla nostra struttura tecnica, mettere in campo il massimo sforzo per farci trovare pronti alla riapertura del nuovo anno scolastico con gli edifici organizzati dal punto di vista funzionale ed edilizio in vista delle nuove mutate esigenze. Dal dialogo con i dirigenti scolastici stanno emergendo necessità di spazi adeguati ad affrontare un possibile cambio delle modalità di svolgimento dell’attività didattica.

I ragazzi che hanno dovuto subire un grave danno dal mancato completamento secondo le usuali modalità dell’anno scolastico meritano la massima attenzione nei programmi amministrativi, soprattutto coloro che per motivi di indisponibilità di adeguata guida e di adeguati mezzi tecnologici sono rimasti un po’ più indietro. Assieme alle istituzioni scolastiche si farà ogni sforzo per consentire a tutti di disporre del livello di attenzione dovuto.

Vorrei concludere con un invito che magari non è in linea con le leggi della concorrenza e della globalizzazione ma che mi sento in dovere di fare, ritengo che un aiuto alla comunità locale possiamo darlo tutti noi acquistando qualcosa in meno da internet, o dai centri commerciali e rivolgendoci di più ai nostri negozianti che hanno riaperto lunedì.

I nostri imprenditori hanno necessità di avere anche dalla comunità un tangibile segno di vicinanza, quindi quando pensiamo di acquistare qualcosa fermiamoci un attimo per valutare se può essere comprato a Guspini.


Il Sindaco
Giuseppe De Fanti

 

Altre notizie - Archivio

Comune di Guspini - Via Don Minzoni 10 - 09036 Guspini (SU) | protocollo@pec.comune.guspini.su.it | p.iva 00493110928 | Credits | Privacy | ConsulMedia 2009 |