Polizia Locale - Gestione sanzioni

Ultima modifica 5 agosto 2020

Il Comando gestisce il processo relativo alle violazioni al Codice della Strada e Leggi complementari, della fase di accertamento fino alla riscossione coattiva delle sanzioni pecuniarie non pagate, nonchè i procedimenti relativi alle sanzioni accessorie (sequestri e fermi amministrativi dei veicoli).

Mediante lo sportello aperto al pubblico l'ufficio:

  • fornisce ai cittadini informazioni sull'attività della Polizia Locale;
  • riceve esposti e segnalazioni relativi alle violazioni al Codice della Strada;
  • riceve le richieste di copie degli atti di competenza della Polizia Locale e provvede al loro rilascio;
  • fornisce informazioni relative alle emissioni delle cartelle esattoriali conseguenti a sanzioni amministrative pecuniarie non pagate;
  • prende visione dei documenti ai sensi dell'art. 180 del Codice della Strada e cura l'iter conseguente;
  • procede al dissequestro ed all'affidamento in custodia dei mezzi sottoposti a fermo amministrativo ed a sequestro;
  • svolge attività di riscossione delle sanzioni amministrative pecuniarie 

Il Comando gestisce l'intero iter relativo alle procedure di ricorso avverso le violazioni al Codice della Strada:

  • riceve i ricorsi diretti al Prefetto sviluppandone l'istruttoria;
  • istruisce i ricorsi, avverso i verbali presentati al Giudice di Pace;
  • gestisce l'intero iter dei ricorsi in opposizione davanti al Giudice di Pace;
  • istruisce i ricorsi presentati da cittadini avverso le cartelle esattoriali.

Pagamento 

Dal gennaio 2019 la riscossione dei versamenti spontanei (incluse quindi le sanzioni) non può più essere effettuato in contanti; i pagamenti possono avvenire solo ed esclusivamente con le modalità alternative elencate di seguito:

  • sul conto corrente postale intestato al Comune di Guspini - servizio di tesoreria C.C.P. n. 16160095;
  • con bonifico bancario presso la Tesoreria Comunale - Codice IBAN n. IT89E0760104800000016160095;
  • mediante apparecchiatura POS a disposizione degli utenti presso il Comando Polizia Locale.

Quando si procede al pagamento di un verbale, nella causale di versamento, deve essere sempre indicato il numero del verbale e la targa del veicolo.
Se la somma versata è in misura inferiore a quella prevista per la sanzione o viene versata oltre i termini di 60 giorni dalla data di notifica/contestazione, detta somma sarà tenuta in acconto fino all'iscrizione a ruolo, questo sarà preceduto da un invito di regolarizzazione.

Notifiche

In attuazione dell'art. 4 comma 1 del Decreto Ministero dell'Interno del 18.12.2017 i verbali devono obbligatoriamente essere notificati via PEC quando il destinatario è un soggetto fisico o giuridico dotato di domicilio digitale e la notifica è obbligatoria sia quando l'autore della violazione abbia fornito un valido indirizzo PEC, sia quando il trasgressore sia dotato di PEC ancorchè non comunicata ma presente sui pubblici registri per notificazioni e comunicazioni elettroniche cui l'amministrazione abbia accesso.

In caso di notificazione di verbale a soggetto estraneo (art. 386 del Regolamento al CdS), qualora alla data di accertamento della violazione, il veicolo non sia di proprietà del destinatario del verbale, e comunque in caso di notifica nei confronti di soggetto estraneo alla violazione, l'interessato deve comunicare la circostanza immediatamente al Comando Polizia Locale allegando copia di idonea documentazione.